PREMESSA

Con Determinazione n. 12 del 5/2/2020, questo Ente ha disposto di affidare il servizio di pulizia della sede di Istituti Raggruppati – Azienda Pubblica di servizi alla persona con affidamento diretto secondo quanto previsto dall’art. 36 comma 2 a) del Dlgs. 8 aprile 2016 n. 50.

Tale richiesta è finalizzata all’acquisizione di preventivi in fase istruttoria senza alcun obbligo da parte dell’Ente richiedente di procedere all’affidamento dell’incarico e ferma restando l’autonomia decisionale del Direttore rispetto ai criteri di tale affidamento che saranno esplicitati nell’atto finale adottato in conformità alla normativa vigente.

Il luogo di svolgimento del servizio è: Palazzo Puccini, Vicolo Malconsiglio 4, secondo piano a Pistoia.

Il Responsabile del procedimento, ai sensi dell’art. 31 del Codice, è il Direttore Giovanni Paci.

La documentazione per la presentazione dell’offerta è disponibile sul sito internet: www.istitutiraggruppati.eu.

OGGETTO

L’oggetto dell’affidamento consiste nella pulizia della sede di Istituti Raggruppati con le seguenti caratteristiche:

1) Pulizia settimanale:

apertura delle finestre durante tutte le operazioni di pulizia per permettere la fuoriuscita della polvere e il ricambio d’aria a tutti gli uffici;

regolare chiusura a fine lavori di tutte le vie di accesso agli uffici (portoni d’ingresso, porte, finestre ) e spegnimento della luce;

svuotamento e pulizia di tutti i cestini;

sostituzione dei sacchetti in plastica interni ai cestini;

raccolta dei rifiuti e successivo deposito negli appositi cassonetti;

scopare e lavare i pavimenti degli uffici, dei corridoi e spazi comuni e dei servizi igienici;

pulire i servizi igienici mediante impiego di prodotti ad alta capacità igienizzante e disinfettante;

pulire gli arredi degli uffici e dei servizi igienici con i detersivi appropriati a seconda del tipo di materiale di cui sono fatti;

battitura ed aspirazione di tappeti, zerbini e stuoini;

spolverare con panno inumidito e disinfettante le apparecchiature telefoniche e telematiche in dotazione ai vari uffici, fotocopiatrici, ecc.

spolveratura ad umido degli arredi, scrivanie, ed in genere ogni superficie idonea al ristagno della polvere;

distribuzione di carta igienica, salviette in carta e sapone liquido negli appositi contenitori.

2) Pulizia trimestrale:

pulire e poi asciugare tutte le superfici degli armadi e pareti attrezzate;

asportare le ragnatele;

pulizia vetri delle finestre;

pulizia del portone d’ingresso.

pulizia esterna caloriferi;

pulizia punti illuminanti.

L’affidamento avrà una durata di due anni a partire dalla data di aggiudicazione.

SOPRALLUOGO

L’operatore economico può effettuare il sopralluogo al fine di prendere visione dell’immobile e di conoscere e valutare tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla determinazione dell’offerta.

Il sopralluogo potrà avvenire in presenza di personale di Istituti Raggruppati A.P.S.P., previo appuntamento da concordare telefonicamente al numero 0573358147 o per email a info@istitutiraggruppati.eu entro la data di scadenza per la presentazione dell’offerta..

MODALITA’ E CARATTERISTICHE DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO

Svolgimento del servizio

Il servizio dovrà svolgersi a regola d’arte. Il servizio dovrà essere svolto ed ultimato al di fuori degli orari di ufficio.

Interruzione del servizio per situazioni straordinarie o a carattere eccezionale

Durante i periodi di chiusura aziendale e nelle circostanze in cui i locali rimangano chiusi o inutilizzati a causa di lavori di ristrutturazione e/o manutenzione o per qualsiasi altro motivo per un periodo superiore a 7 giorni, l’Ente si riserva di richiedere la sospensione temporanea e parziale del servizio. L’Ente ne darà preventiva comunicazione alla ditta indicando la data da cui decorre la sospensione.

Controlli e rilievi

La vigilanza sui servizi competerà all’Ente per tutto il periodo di affidamento con la più ampia facoltà e nei modi ritenuti più idonei. Qualora dall’esito risultasse che il servizio non è stato reso a regola d’arte, l’Ente si riserva la possibilità di risoluzione dell’affidamento.

Personale addetto al servizio

Il personale che verrà messo a disposizione dal soggetto aggiudicatario per l’espletamento del servizio in oggetto dovrà essere idoneo a svolgere tali prestazioni; di provata capacità, onestà e moralità; sottoposto a sorveglianza sanitaria da parte di medico competente, ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008; a conoscenza delle modalità di espletamento del servizio e consapevole degli ambienti in cui è tenuto ad operare; tenuto a mantenere il segreto d’ufficio su fatti e circostanze di cui sia venuto a conoscenza nell’espletamento dei propri compiti.

E’ facoltà del Responsabile del contratto chiedere all’impresa di allontanare dal servizio i propri dipendenti o soci che durante lo svolgimento del servizio abbiano dato motivi di lagnanza o abbiano tenuto un comportamento non consono all’ambiente di lavoro.

Obblighi dell’aggiudicatario

L’impresa risultata definitivamente aggiudicataria è tenuta all’osservanza delle disposizioni del D. Lgs. n. 81/2008 in materia di sicurezza nonché a redigere il Documento Unico di Valutazione dei Rischi.

Il soggetto aggiudicatario dovrà dotare il personale di indumenti appositi e di mezzi di protezione atti a garantire la massima sicurezza in relazione ai servizi svolti (DPI); dovrà inoltre adottare tutti i procedimenti e le cautele atti a garantire l’incolumità delle persone addette e dei terzi.

Il soggetto aggiudicatario, si obbliga, per tutta la durata dell’appalto, ad applicare nei confronti dei lavoratori dipendenti e, se cooperativa, nei confronti dei soci lavoratori, condizioni contrattuali, normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai CCNL di riferimento e dagli accordi integrativi territoriali, nonché a rispettare le norme e le procedure previste dalla legge, alla data dell’offerta e per tutta la durata dell’appalto.

Il soggetto aggiudicatario ha l’obbligo di rispettare le prescrizioni di cui al D. Lgs. n. 196/2003 e al Regolamento UE n. 2016/679 in materia di protezione dei dati personali provvedendo tra l’altro alla designazione degli incaricati del trattamento.

Il soggetto aggiudicatario è tenuto inoltre all’osservanza ed applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie ed antinfortunistiche, previdenziali ed assistenziali, nei confronti del proprio personale dipendente e dei soci lavoratori nel caso di cooperative. Qualora l’impresa non risulti in regola con gli obblighi di cui sopra, l’Ente procederà alla sospensione del pagamento delle fatture, assegnando all’impresa un termine entro il quale procedere alla regolarizzazione. Qualora l’impresa non adempia entro il predetto termine l’Ente procederà alla risoluzione del contratto. Per tale sospensione o ritardo di pagamento la Società non potrà opporre eccezioni, né avrà titolo al risarcimento dei danni.

La ditta aggiudicataria è tenuta a non riversare residui di sostanze pericolose e/o inquinanti per le persone e per l’ambiente, nelle condutture della rete fognaria o nei cassonetti pubblici ed é altresì tenuta ad evitare l’accumulo o deposito di scorte di materiali, attrezzi etc. lungo le vie di circolazione o esodo, lungo i vani antiscale ed in prossimità delle porte di emergenza oltre che nei luoghi accessibili al pubblico.

Raccolta dei rifiuti, attrezzature e prodotti di pulizia.

Raccolta indifferenziata dei rifiuti: il soggetto aggiudicatario dovrà provvedere alla raccolta dell’immondizia e al loro trasporto, mediante sacchetti forniti dallo stesso aggiudicatario, negli appositi cassonetti.

Raccolta differenziata dei rifiuti: il soggetto aggiudicatario dovrà provvedere alla raccolta, mediante sacchi trasparenti forniti dallo stesso aggiudicatario, dei cartoni e delle carte contenute negli appositi contenitori, nonché della plastica e del vetro.

Attrezzature: il soggetto aggiudicatario, nell’espletamento del servizio dovrà utilizzare prodotti ed impiegare attrezzature in propria disponibilità. L’impiego delle attrezzature, la loro scelta e le caratteristiche tecniche dovrà essere perfettamente compatibile con l’uso dei locali. Tutte le attrezzature per la pulizia dovranno essere tecnicamente efficienti e mantenute in perfetto stato, inoltre dovranno essere dotate di tutti quegli accorgimenti e accessori atti a proteggere e salvaguardare l’operatore e i terzi da eventuali infortuni. Tutte le attrezzature dovranno essere conformi alle previsioni normative vigenti. L’Ente non sarà responsabile in caso di eventuali danni o furti delle attrezzature e dei prodotti.

Prodotti: Tutti i prodotti chimici, utilizzati dall’impresa aggiudicataria nell’espletamento del servizio, dovranno essere rispondenti alla normativa vigente per quanto riguarda etichettatura, dosaggi, pericolosità e biodegradabilità e modalità d’uso. E’ comunque sempre vietata la costituzione di deposito/scorte di prodotti infiammabili, quali alcool e similari.

Risparmio Energetico: Al fine di contenere il risparmio energetico, il soggetto aggiudicatario dovrà assicurare lo spegnimento degli impianti illuminati di tutti i locali, i vani e gli spazi comuni che, di volta in volta, non sono direttamente interessati al servizio di pulizia.

Danni a persone o cose e copertura assicurativa

L’Ente aggiudicatario non è responsabile dei danni eventualmente causati ai dipendenti e/o soci lavoratori ed alle attrezzature del soggetto aggiudicatario, che possono derivare da comportamenti di persone estranee all’Ente stesso. Il soggetto aggiudicatario è direttamente responsabile dei danni derivanti da cause ad esso imputabili di qualunque natura, che risultino arrecati dal proprio personale a persone e/o cose, tanto dell’Ente aggiudicatario che di terzi, in dipendenza di negligenze o di omissioni nell’esecuzione della prestazione. E’ a carico dell’aggiudicatario dotarsi di idonea polizza assicurativa. Il soggetto aggiudicatario in ogni caso dovrà provvedere senza indugio a proprie spese alla riparazione e/o sostituzione delle parti o degli oggetti danneggiati.

Inadempimento agli obblighi contrattuali

Nel caso in cui, per qualsiasi motivo imputabile all’impresa, il servizio non venga svolto o non sia conforme a quanto previsto dal presente invito, il servizio non effettuato non sarà comunque pagato ed in ogni caso l’Ente si riserva di far eseguire da altri il mancato o incompleto o trascurato servizio a spese dell’aggiudicatario rivalendosi sulle fatture.

L’Ente si riserva altresì la facoltà di avvalersi della risoluzione di diritto del contratto ex art. 1456 del c.c. senza che da tale risoluzione possano comunque conseguire diritti e pretese nei seguenti casi:

a) mancata nomina e/o sostituzione del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale di cui al D. Lgs. n. 81/2008, nonché del Medico competente, durante l’intero corso di esecuzione del contratto;

b) gravi violazioni degli obblighi assicurativi e previdenziali, nonché relativi al pagamento delle retribuzioni al personale impegnato nell’esecuzione dell’appalto;

d) qualora anche una sola delle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell’atto di notorietà rilasciate dall’Impresa appaltatrice risultassero non veritiere.

Recesso

L’Ente aggiudicatario, in caso di sopravvenuti motivi di interesse pubblico, si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto, in ogni momento, con preavviso di almeno 30 giorni, da inviarsi a mezzo posta elettronica certificata.

Foro Competente

Per qualsiasi controversia inerente l’affidamento ove l’Ente fosse attore o convenuto, resta intesa, tra le parti, la competenza del Foro di Pistoia con rinuncia di qualsiasi altro.

Norme di rinvio

Per quanto non espressamente previsto nel presente capitolato si rinvia a quanto disposto dalle norme vigenti in materia.

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Gli operatori economici, potranno partecipare alla presente richiesta di preventivo tramite la compilazione del modello appositamente predisposto (allegato a) da spedire via pec all’indirizzo istitutiraggruppati@pec.it entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 20/02/2020.

MODALITA’ DI AGGIUDICAZIONE

La presente procedura è svolta mediante una richiesta informale di preventivi finalizzata all’affidamento diretto ai sensi dell’art. 36 comma 2 a) del Dlgs. 8 aprile 2016 n. 50.

L’aggiudicazione avverrà tramite atto motivato del Direttore, a suo insindacabile giudizio, con esplicitate le motivazioni della scelta del contraente.

Nessun diritto potrà essere vantato dall’offerente a che il servizio venga affidato. Qualora questa Azienda ritenga le condizioni offerte non soddisfacenti o non compatibili con le proprie disponibilità finanziarie o comunque non rispondenti alle proprie esigenze, essa si riserva di non procedere all’affidamento.

L’eventuale affidamento sarà comunque subordinato all’esito positivo delle verifiche previste dal vigente Regolamento interno per l’individuazione degli operatori economici nelle procedure di acquisizione di cui all’art. 36 del d.lgs. 18/04/2016 n. 50 e ss.mm.ii. e per il conferimento di incarichi professionali, approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 36 del 9 settembre 2019.

L’esito della presente procedura sarà comunicato tramite pubblicazione dell’atto di aggiudicazione nell’apposita sezione del sito web istituzionale dell’Ente.

L’affidamento avverrà nella forma elettronica dello scambio di lettere commerciali.

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

I requisiti dovranno essere dichiarati all’interno del modulo di offerta (allegato A)

Requisiti generali

Il concorrente dovrà dichiarare ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000:

a) di non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del Codice;

b) di non trovarsi nella situazione prevista dall’art. 53, comma 16-ter, del d.lgs. del 2001 n. 165.

È vietato il ricorso all’istituto dell’avvalimento di cui all’art. 89 del Codice per la soddisfazione dei requisiti generali.

Requisiti di idoneità professionale ex art. 83 lett. a) del D. Lgs. 50/2016

a) essere iscritto al Registro delle Imprese presso la competente Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato per attività coerenti a quelle oggetto dell’appalto;

b) (se Cooperativa o Consorzio di cui all’art. 45, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016) essere iscritto all’albo delle Società Cooperative istituito con D.M. (Ministero delle Attività Produttive) del 23/06/04 e s.m.i.

È vietato il ricorso all’istituto dell’avvalimento di cui all’art. 89 del Codice per la soddisfazione dei requisiti di idoneità professionale.

COMUNICAZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE

Tutte le comunicazioni nell’ambito della procedura, avvengono e si danno per eseguite mediante spedizione di messaggi di posta elettronica alla casella di posta elettronica non certificata indicata dall’offerente.

Eventuali comunicazioni aventi carattere generale, da parte dell’Ente, inerenti la documentazione di gara o relative ai chiarimenti forniti, vengono pubblicate sul sito nell’area riservata alla procedura.

RICHIESTA DI CHIARIMENTI DA PARTE DEGLI OPERATORI ECONOMICI

Le eventuali richieste di chiarimenti relative alla procedura in oggetto dovranno essere formulate a mezzo e-mail all’indirizzo info@istitutiraggruppati.eu. Attraverso lo stesso mezzo l’Ente provvederà a fornire le risposte.

L’Ente garantisce una risposta, nel termine ultimo di 6 giorni prima della scadenza del termine stabilito per la ricezione delle offerte, alle richieste di chiarimenti che perverranno in tempo utile.

Tutta la documentazione da produrre deve essere in lingua italiana.

AVVERTENZE

Non è possibile presentare offerte modificative o integrative di offerta già presentata.

È possibile, nei termini fissati, ritirare l’offerta presentata.

Una volta ritirata un’offerta precedentemente presentata, è possibile, rimanendo nei termini fissati dal presente documento, presentare una nuova offerta.

La presentazione dell’offerta costituisce accettazione incondizionata delle clausole contenute nella presente richiesta di preventivo con rinuncia ad ogni eccezione.

La presentazione delle offerte è compiuta con l’invio della stessa via pec.

L’Ente si riserva la facoltà di non dare luogo alla procedura o di prorogarne la data ove lo richiedano motivate esigenze, senza che i concorrenti possano avanzare alcuna pretesa al riguardo.

L’Ente ha facoltà di non procedere all’aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto.

L’Ente ha facoltà di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto.

L’Ente si riserva la facoltà di non dar luogo all’aggiudicazione ove lo richiedano motivate esigenze di interesse pubblico.

L’aggiudicazione non equivale ad accettazione dell’offerta.

L’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 3 della L. 136/2010, al fine di assicurare la tracciabilità dei flussi finanziari, è tenuto ad utilizzare, per tutti i movimenti finanziari relativi al presente appalto, esclusivamente conti correnti bancari o postali dedicati. Ai fini della tracciabilità dei flussi Finanziari, il bonifico bancario o postale riporterà, in relazione a ciascuna transazione posta in essere, il codice CIG.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Per la presentazione dell’offerta, nonché per la stipula del contratto con l’aggiudicatario, è richiesto ai concorrenti di fornire dati e informazioni, anche sotto forma documentale, che rientrano nell’ambito di applicazione del D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (per brevità “Regolamento”).

Ai sensi e per gli effetti della suddetta normativa, all’Ente compete l’obbligo di fornire alcune informazioni riguardanti il loro utilizzo.

Finalità del trattamento

In relazione alle finalità del trattamento dei dati forniti si precisa che:

– i dati inseriti nella “domanda di partecipazione”, nelle dichiarazioni integrative, vengono acquisiti ai fini della partecipazione nonché dell’aggiudicazione e, comunque, in ottemperanza alle disposizioni normative vigenti;

– i dati da fornire da parte del concorrente aggiudicatario vengono acquisiti, oltre che ai fini di cui sopra, anche ai fini della stipula e dell’esecuzione del contratto, compresi gli adempimenti contabili e il pagamento del corrispettivo contrattuale;

– il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare del trattamento.

Modalità del trattamento dei dati

Il trattamento dei dati verrà effettuato dal personale dell’Ente e da eventuali altri addetti, preventivamente individuati, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato mediante strumenti informatici e telematici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli. Tali dati potranno essere anche abbinati a quelli di altri soggetti in base a criteri qualitativi, quantitativi e temporali di volta in volta individuati.

Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati

I dati potranno essere comunicati a:

– soggetti anche esterni all’Ente, i cui nominativi sono a disposizione degli interessati, incaricati dalla stessa per lo svolgimento di attività di supporto al RUP;

– altri concorrenti che facciano richiesta di accesso ai documenti di gara nei limiti consentiti dal D.Lgs. n. 50/2016, dalla legge n. 241/1990 e ss.mm.ii. e dalla L.R. n. 40/2009;

– a soggetti, enti o autorità a cui la comunicazione si obbligatoria in forza di disposizioni di legge o di ordini delle autorità;

– ad amministratori di sistema;

– per esercitare i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio.

Diritti del concorrente interessato

Relativamente ai suddetti dati, al concorrente, in qualità di interessato, vengono riconosciuti i diritti di cui agli artt. 15-22 del Regolamento.

Titolare, responsabili e incaricati del trattamento dei dati

Titolare del trattamento dei dati è Istituti Raggruppati Azienda Pubblica di Servizi alla Persona.

Responsabile interno del trattamento dei dati è il Direttore Giovanni Paci.

Incaricati del trattamento dei dati sono i dipendenti di Istituti Raggruppati Azienda Pubblica di Servizi alla Persona assegnati alle strutture interessate dal presente appalto.

Periodo di conservazione dei dati

Il periodo di conservazione dei dati è:

a) con riferimento all’offerta, per il periodo di validità della stessa e per il periodo necessario ad esercitare la

tutela dei diritti dei concorrenti in via giudiziale;

b) con riferimento all’esecuzione del contratto, per il tutto il tempo necessario ad effettuare le verifiche, le

comunicazioni, etc.;

c) per fini di pubblicità, conservazione e archivistici, per tutto il tempo imposto dalla normativa.

Natura del conferimento

Il conferimento dei dati ha natura facoltativa, tuttavia, il rifiuto di fornire i dati richiesti dall’Ente determina l’impossibilità per l’operatore economico di partecipare alla present procedura.

Mediante la presentazione dell’offerta l’interessato manifesta il proprio consenso al trattamento dei dati personali, anche di categorie personali di cui all’art. 9 del Reg. 679/2016.

Dati sensibili e giudiziari

Di norma i dati forniti dagli operatori economici non rientrano nelle “categorie particolari di dati personali” di cui all’art. 9 Regolamento UE (vedi art. 22 comma 2 del D. Lgs. 10/08/2018, n. 101).

I “dati personali relativi a condanne penali e reati” di cui all’art. 10 Regolamento UE (vedi art. 22 comma 2 del D. Lgs. 10/08/2018, n. 101) sono trattati esclusivamente per valutare il possesso dei requisiti e delle qualità previsti dalla vigente normativa applicabile.

Con la sottoscrizione e l’invio della domanda di partecipazione e della propria offerta, l’aggiudicatario acconsente espressamente al trattamento dei dati giudiziari necessari per la partecipazione al presente procedimento.

RESPONSABILITÀ DEL PROCEDIMENTO E ACCESSO AGLI ATTI

Ai fini della presente procedura ed ai sensi della L. 241/1990 il Responsabile Unico del Procedimento è il Direttore Giovanni Paci, telefono: 0573358147, email: info@istitutiraggruppati.eu.

In materia di accesso agli atti si applicano le disposizioni di legge.

Il Responsabile del Procedimento

Giovanni Paci

AVVISO PUBBLICO PER L’INDIVIDUAZIONE DI UN’ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO / ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE PER ADOLESCENTI “CASA IN PIAZZETTA” DA REALIZZARSI PRESSO L’IMMOBILE POSTO IN PIAZZETTA SANTO STEFANO A PISTOIA
AVVISO PER RICEVERE DOMANDE DI INVITO PER L’INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI DA INVITARE ALLA GARA UFFICIOSA PER LA VENDITA DI UNA UNITA’ IMMOBILIARE PER CIVILE ABITAZIONE UBICATA IN PISTOIA VIA PUCCINI 28 PIANO SECONDO