Nel periodo 2008-2015, Istituti Raggruppati hanno sostenuto i percorsi di inclusione sociale e lavorativa realizzati dalla Cooperativa sociale “In Cammino” di Pistoia.

La Cooperativa in Cammino si occupa da molti anni di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate (come previsto dall’art. 4 della Legge 381\91), attraverso la proposta di un percorso di accompagnamento e di intermediazione, fra il soggetto svantaggiato in stato di disoccupazione e l’azienda, capace di intervenire su quelle caratteristiche che spesso rendono difficile un inserimento lavorativo e che a volte determinano licenziamenti o abbandoni.

Per perseguire tale obiettivo la Cooperativa si avvale di due principali strumenti: una formazione – individualizzata e in ambiente protetto – al mestiere di carpenteria in ferro e l’attivazione di stage (convenzionati come tirocini aziendali) presso aziende sul territorio. Dal momento in cui un soggetto è preso in carico dalla cooperativa fino alla conclusione del percorso di inserimento, viene seguito dal Tutor Sociale (un Educatore Professionale), che instaura un rapporto con la persona interessata nella fase di orientamento e conoscenza ed elabora un progetto individualizzato (obiettivi formativi e relazionali, la durata della formazione e dell’esperienza pratica in azienda, il collegamento con eventuali altri servizi di politica attiva del lavoro a termine del percorso). Il Tutor tenta inoltre di riallacciare i rapporti con l’istituzione sociale di riferimento del soggetto inserito (Assistenti Sociali del Servizio Sociale del Comune, Operatori del SERT, Assistenti Sociali del Ministero di Grazia e Giustizia) e di costruire risposte ad altre esigenze che potrebbero compromettere la riuscita del percorso di inserimento lavorativo (casa, famiglia, supporto psicologico e medico, etc.).

Il punto di forza dell’idea progettuale proposta risiede nell’aver strutturato un laboratorio nel quale viene ricreata e simulata la situazione tipica di un’officina artigianale e nel quale un docente (un operaio artigiano esperto) insegna teoricamente e praticamente il lavoro di carpenteria in ferro realizzando dei manufatti (di tipo esemplificativo) così come avviene in qualsiasi impresa produttiva. All’interno di tale setting valgono le stesse regole e gli stessi atteggiamenti necessari e indiscutibili di un qualsiasi ambiente di lavoro: è così possibile valutare attitudini, aspetti di miglioramento, proporre suggerimenti, in modo tale da preparare la persona alla futura occupazione in un’azienda esterna.

Ti è stato utile questo articolo?
Facci sapere se questa informazione ti è stata utile. Questo ci aiuterà a migliorarci.
0
No0
Cooperativa Puccini-Conversini